Giovani che vanno all'estero

32 conversazioni che con i musicisti di Working With Music

Copertina






























 

Arrivati alla 3a edizione di WWM e con la 4a in cantiere, è sorta la curiosità, forse la necessità di conoscere meglio i giovani musicisti che hanno partecipato, per avere un feed-back più ampio di quanto si ricava dai moduli e dai questionari previsti dalle procedure. Un feed-back che non riguardasse soltanto il loro tirocinio in senso stretto, ma sopratutto la loro valutazione complessiva di una esperienza all’estero, il loro sentimento di esserne stati cambiati, e come; e il loro modo di guardare, dopo questa esperienza, ai loro studi precedenti, e al loro Paese. E, anche, se e come i loro progetti e le loro aspettative per il futuro siano stati modificati da questa esperienza.

 

Abbiamo così chiesto a un amico, il prof. Sergio Lattes – già docente nei Conservatori italiani e persona di esperienza nel campo dell’organizzazione musicale e della didattica – di prendere contatto con questi giovani e di avere con ciascuno una conversazione sulla loro vicenda.

Ne è sortito un piccolo repertorio di colloqui, di grande interesse e talvolta di forte impatto emotivo. Ne vengono fuori le singole personalità, con la vivacità tipica dei giovani e anche con qualche semplificazione, qualche estremizzazione che è legittimo attendersi dalla giovane età.

 

E ne vengono anche alcuni temi ricorrenti, alcuni positivi come l’orgoglio di sentire apprezzata all’estero la propria formazione e la propria qualificazione professionale, altri purtroppo dolorosi come la constatazione dei molti limiti e difetti della nostra organizzazione - musicale e non - e la conseguente determinazione di parecchi di loro di cercare lavoro all’estero.

 

Ma di questo si comincia a parlare per tutti i settori del sapere, perché l’emigrazione dei giovani qualificati è problema all’ordine del giorno per l’intero Paese.

Abbiamo poi chiesto ad alcuni esperti di commentare quello che i nostri giovani musicisti ci dicono.

Ed è nato:

"Giovani che vanno all'estero

32 conversazioni con i musicisti di Working With Music"


Del nostro libro ha parlato Radio3Suite, con una intervista a Sergio Lattes; puoi ascolrala al link http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/puntata/ContentItem-4a14facf-4655-45f8-a997-ca52c42820c1.html